Il coro “Le Nuvole” nasce nel 2008 per unire le finalità della musicoterapia a un intento artistico e sociale.

Grazie al beneficio del vettore musicale si cerca di favorire un miglioramento del benessere globale della persona.

L’attività corale permette di focalizzarsi su alcuni aspetti problematici della malattia di Parkinson: l’intelligibilità del parlato, la regolazione e controllo del volume di emissione e un buon accordo pneumo-fonico.

Cantare in coro è anche ascolto: la stimolazione dell’aspetto ritmico della musica ottiene un’attivazione dal punto di vista neurologico con un conseguente maggior controllo muscolare dell’apparato fonatorio.

Il coro è un gruppo di persone, un’attività in cui tutti sono importanti, poiché mettono la propria voce a servizio dell’altro creando un unico suono. Questo aspetto genera motivazione nel corista e anche tranquillità nel canto, perché ci si sente aiutati dalle altre voci nei momenti di bisogno.

Mettersi in gioco in un’attività così gratificante favorisce il miglioramento o la stabilizzazione del tono dell’umore e può far nascere nuove amicizie e solidarietà tra i coristi.

I brani sono scelti dalla direttrice-musicoterapeuta in base alle finalità della musicoterapia e “cucite ad hoc” sulle potenzialità dei coristi. Si spazia in un repertorio variegato, dalla musica popolare al repertorio classico, dal grande cantautorato all’opera, dal pop al musical.

Nel corso degli anni il coro è stato coinvolto in tavole rotonde, dibattiti, recitals, saggi e concerti, che in alcuni casi sono stati accompagnati da musicisti e cantanti professionisti.

Orari

L’attività si svolge presso la Casa del volontariato (via Peruzzi n. 22)

  • mercoledì dalle 15.00 alle 16.30