Stacks Image 1987

ALLELUJA ALLELUJA
 
Dimenticato il giubilio delle palme,
già sussurra nell'ombra il tradimento
e freme l'ambigua folla: Crocifiggilo!
Si deve compiere la profezia.
Sul capo una corona di sofferenza,
il grido del figlio dell'uomo
lacerò la notte del Golgota.
E venne il tempo della meditazione.
Poi, rintocchi di campane,
e chi festosi, si liberarono
dalle rovine del dolore
come voli di colombe
sopra i giardini fioriti di marzo.
Alleluja. E' risorto il Figlio di Dio
a indicare la strada della speranza
e seminare nuova luce
nei sorrisi dei fanciulli.
Antonio Zappador


Basta una manciata di piccoli fiori
perchè la terra canti
la canzone della vita nuova.
Basta la luce di un sorriso
o il tuo nome dentro una voce
perchè il cuore canti
la canzone della felicità.


Non c'è ingiuria peggiore
che possa ferire l'uomo
come torgliergli
la possibilità di scegliere
come percorrere da solo
la sua strada.
Lui che sà attraversare la notte
per inventarsi
un nuovo giorno.
Antonio Zappador
linea01


Ancor vibra
nell’aria il rintocco del vespro
ad aggiornar
Il conteggio dei giorni mi appresto.
I giorni
qui scavan solchi profondi.
Si dilatano i tempi
sembran ore i secondi.
Aleggia diffuso
un sentore di fuga
ci si sente costretti
tra queste mura.
E’ proprio al tramonto
più forte e cocente
Il desiderio vivissimo
di tornar tra la gente.
Sa di canto stasera
Il rintocco del vespro
dimettono Silvio
a festeggiar mi appresto
pensando sereno
al di dell’ addio
scontato l’esilio
sarò dimesso anch’io.
Enrico Pietri

HO VISTO UN ANGELO

Ho visto un uomo camminare lento
Ho visto un uomo tremare come foglia al vento
non certo per il vento, neppur per lo spavento.
Ho visto una donna balbettar col mento
chiedeva l'esonero dal suo tormento
Ho visto un uomo che parlava muto
la sua tensione non lo rendeva un liuto
Ho visto una donna gesticolare tanto
dal non comunicare aveva il cuore infranto.
Ho visto un angelo camminare lento
per esser più vicino a chi cammina a stento
Ho visto un angelo per far qualcun contento
sorridere con gioia a chi balbetta al vento.
Ho visto un angelo farsi attento attento
per capir col cuore ciò che io non sento.
Ho visto un angelo tutto tremante e assente
per dar calore umano a un sofferente.
Un angelo mi è parso d' incontrare
non sogno, è Mirca di fianco a me a camminare.
 Grazie a chi fa dono del proprio impegno.
Enrico Pietri


Il tempo, come l’acqua, scorre a velocità
diverse secondo l’ambiente.
L’acqua è veloce e spumeggiante nei
torrenti di montagna, lenta, monotona, quasi
ferma nei fiumi in pianura.
Il tempo……..quanto è lento il suo scorrere
In corsia d’ospedale.
Pavia, gennaio 2012- fondazione Maugeri – V.O. Neuroriabilitazione
linea01

HO PAURA

Ho paura del tempo che scorre, ho paura dei limiti umani,
ho paura a salir sulla torre che mi mostra com'è il mio domani.
Ho paura di essere pesante, non poter volare là in alto,
di restare per sempre ignorante e pian piano poi perder lo smalto.
Ho paura, lo sai, di me stesso quando avverto che calan le forze,
me lo sento qui dentro anche adesso: come se sol restasser le scorze.
Ho paura se viene la sera ed il buio mi tarpa le ali,
mentre inseguo una nuova chimera al di là degli schemi normali.
Ho paura di diventar vecchio, di aver l'anima ormai logorata,
ho paura a guardarmi allo specchio alla fine di un'altra giornata.
Ho paura che il dolce sorriso che il profondo dell'animo scioglie
si distacchi da quel paradiso che io vedo da sempre in mia moglie.
Ho paura, mio caro fratello, che tu vada e mi lasci da solo,
e allor perde anche il senso del bello questa voglia di ergersi in volo.
Ho paura di avere paura e di vivere sempre affannato,
di non prendere in giusta misura le bellezze che mi offre il creato.
Ho paura, va ben, ma mi sveglio e poi vedo là in fondo una luce,
è un bel raggio di sole, anzi meglio e lassù nel celeste conduce.
Ed allora, sai, questa paura ho cercato di farmela amica,
non è più senso di cosa impura, è una bella abitudine antica.
Cara, cara mia vecchia paura che ogni tanto mi fai compagnia,
di te adesso ho diversa lettura: sei un aiuto per l'anima mia!
Maurizio De Gregorio

DA SOTTO LE MACERIE ESCE UNA CANZONE RIBELLE ...

Non voglio vedere un'altra generazione crollare, piuttosto crollo io, preferisco che tra anni il mio nome sia messo tra le virgole, tra quelli che fanno pausa ma riprendono, non voglio essere un punto.
Forse ora sono ancora sospesa nel vuoto, sono immobile su una crepa, ma prima o poi anche fra le crepe si insinua il sole.
Se mi chiedessero cosa vorrei diventare risponderei che vorrei essere situata tra quelle crepe da cui non si vede alcun muro !
Vorrei essere l'intonaco dipinto, mai quello caduto.
Vorrei essere la casa dove hanno confermato l'agibilità che pur avendo crepe è rimasta in piedi, proprio come me.
Giorgia Ferri. 12 anni di Carpi.

LA STAGIONE DEI MELOGRANI

Mattine settembrine di cieli tersi
e aria frizzante
colmi di improbabili colori
che riempiono il cuore e gli occhi di tenerezza.
Non è più estate ma nemmeno autunno.
La stagione dei melograni ci tiene sospesi.
Ingoio quasi con avidità ogni suo intenso colore
per riviverne il ricordo
nelle cupe giornate invernali.
Alessandra Gazzi

Chi siamo

L'associazione si è costituita a Carpi (Mo) nell’anno 2001 da persone affette dalla malattia di Parkinson, loro famigliari, amici e conoscenti.
L' Associazione si fonda sul lavoro volontario, degli aderenti e di tutti coloro che possono dare un aiuto ...

Cosa facciamo

La nostra finalità principale è quella di fornire alle persone colpite dalla malattia
di Parkinson ed ai loro famigliari, un sostegno morale e psicologico, con occasioni
di approfondimento delle terapie e della ricerca scientifica ...

Contattaci

Gruppo Parkinson Carpi
Via B. Peruzzi, 22 - 41012 Carpi (MO)
Tel. 059-6229003
Coordinate GPS della nostra sede da poter inserire nel vostro navigatore satellitare :
( Long. e Lat. ) 10.875570, 44.783078

ICON_FACEBOOK_1 ICON_TWITTER_1 EMAIL_1

ORARI APERTURA

GRUPPO PARKINSON CARPI
Aperto Tutti i
Martedì e Giovedì
dalle 16,00 alle 18,00

Il nostro sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando la navigazione su questo sito accetti l'utilizzo dei cookie.